CEFMECTP partner della Sapienza al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai

16 Settembre 2018

L’Università Sapienza di Roma è stata scelta fra 44 diverse proposte per far parte del ristretto gruppo internazionale degli Atenei che partecipano al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai che prenderà avvio il 29 ottobre 2018.

Il Solar Decathlon è una competizione biennale, promossa già dal 2002 dall’US Department of Energy, che mette a confronto squadre composte da studenti universitari, supportati da un network di aziende e da ricercatori universitari. La sfida offerta alle università di tutto il mondo è quella di progettare e realizzare un prototipo di abitazione di circa 100 mq con il sole come unica fonte di energia, e di testarne l’efficienza e la qualità ambientale.

Nei prossimi giorni, quindi, i nostri studenti del Team Sapienza saranno impegnati nella costruzione del prototipo dell’abitazione sostenibile.

Il prototipo costruito in Italia presso il Centro Polifunzionale del CEFMECTP – Organismo Paritetico per la formazione e la sicurezza in edilizia di Roma e provincia, sarà  replicato in  Dubai.

L’Ente ha aperto così le porte del proprio Centro polifunzionale di Pomezia, mettendo a disposizione docenti specializzati, l’area del cantiere scuola, le attrezzature, i materiali e gli strumenti necessari; i laboratori specialistici in idraulica, elettricista, elettromeccanica, impianti di gas fluorurati e aule didattiche attrezzate. Il centro polifunzionale con i suoi 12.000 mq di fabbricato, 3500 mq di capannoni industriali, 5 ettari di terreno all’aperto attrezzato, è il centro di formazione più grande e attrezzato della Regione Lazio.

Durante tutta la fase di realizzazione, il progetto Solar Decathlon del Team Sapienza è stato un laboratorio esperienziale aperto al pubblico per l’educazione e la formazione sull’architettura sostenibile, sull’integrazione delle fonti energetiche rinnovabili negli edifici, nonché sui più innovativi sistemi domotici per la gestione degli impianti e delle apparecchiature domestiche.

In questi giorni il prototipo di abitazione sarà trasportato a Dubai, luogo della competizione, dove sarà valutato, insieme alle altre 21 proposte, da una giuria internazionale sulla base di 10 contest: la qualità architettonica, il sistema costruttivo, l'efficienza energetica, il comfort interno, la funzionalità delle apparecchiature, l'integrazione con la mobilità elettrica, la sostenibilità ambientale, l'uso della vegetazione, l'innovazione tecnologica e l'efficacia nella comunicazione.